Trucchi per aggirare i filtri

Esistono molti modi di aggirare il controllo della navigazione attivato dai genitori. È utile conoscerli per poter attivare le contromisure, quando opportune o possibili. Vale sempre il criterio della fiducia nei propri figli, stabilendo un rapporto sincero. La navigazione in presenza dei genitori è sempre il miglior sistema di controllo. Molte volte non sarà possibile, per cui è importante dialogare con i figli sulle "scoperte" fatte in rete.

Il consiglio generale usando Windows è di distinguere i permessi dei diversi utenti togliendo al bambino i diritti di amministratore del sistema.

Un bambino sveglio può

Trucco Soluzione
Navigare su siti pericolosi andando a casa di un amico o in Internet café (più difficile perché non dovrebbe essere possibile per un minorenne) Conoscere gli amici dei figli. Dialogare con i figli su Internet per capire cosa fanno
Scoprire la password dei genitori, perché scritta in un'agenda oppure digitata davanti ai figli, e poi sbloccare il filtro installato nel computer Usare password non banali e stare attenti a non farla scoprire; cambiarle con una certa frequenza, soprattutto se si hanno sospetti
Togliere l'impostazione del proxy dal browser (tipica di alcune connessioni protette via ADSL) per navigare senza protezioni Scegliere una soluzione di filtraggio che non permetta la facile rimozione
Installare (ma solo se ha i diritti di amministratore) un keyboard logger cioè un registratore di scrittura, che memorizza qualsiasi cosa scritta sulla tastiera, incluse le password. Usare un programma di autodifesa come indicato nella pagina dei consigli

 

Usare uno smartphone o un tablet per navigare Non dare accesso al traffico dati oppure installare un filtro per telefonini
Usare https://google.com per fare ricerche senza SafeSearch anche quando il filtro installato imposta forzatamente SafeSearch max Pochi prodotti risolvono questo problema; si può impedire del tutto l'uso di https ma non è saggio perché serve per proteggere la password quando si fa login in un sito