Glossario essenziale per la sicurezza della navigazione Internet

Lo scopo di questo breve dizionario è di facilitare la comprensione dei concetti legati ai filtri per la navigazione. Non ha pretese scientifiche né di completezza.
ADSL Connessione veloce attraverso la linea telefonica, asimmetrica: si scarica (download) più velocemente di quanto si carichi (upload).
Biblioteca di casa È il termine italiano ideato da ilFiltro.it per indicare il sistema walled garden. Significa permettere la navigazione web solamente su siti predeterminati. In pratica tutto è proibito tranne quello che è esplicitamente permesso. Leggi le istruzioni per applicarla.
Cache Sistema di memorizzazione delle pagine già visitate, per evitare di doverle riprendere da Internet quando ci si ritorna. Può essere anche condivisa tra vari PC se si usa un proxy
Cavallo di Troia Un programma che si installa all'insaputa del'utente e permette a malintenzionati di eseguire operazioni nascoste, incluso il totale controllo del PC dell'utente a fini malvagi, come il furto di credenziali di carte di credito. In inglese di chiama trojan.
Chat Sistemi per dialogare in testo scritto (o a volte in audio, o con video associato). Sono di due tipi: basati su siti oppure su programmi specifici che vanno installati nel proprio computer. Ormai equivalenti ai sistemi di instant messaging, sono il mezzo più frequente di adescamento usato dai pedofili.
Content filtering Analisi e filtraggio di ogni pagina caricata dal browser, per classificarla al momento in base all'effettiva presenze di parole che la caratterizzano.
Controllo genitori Sinonimo di parental controlSi usa anche "controllo parentale".
Darknet Un sistema di comunicazione su Internet che richiede l'utilizzo di programmi speciali (come Tor) per rendere gli utenti del tutto anonimi e non rintracciabili. Pur essendo nato per la protezione dei militari americani in missione, si è diffusa tra la malavita soprattutto per la vendita di materiale illegale (droga, armi, pedopornografia).
DNS Domain Name System: è il meccanismo per cui possiamo utilizzare nomi al posto di numeri per individuare risorse su Internet. Ogni computer ha un indirizzo IP che lo identifica univocamente nel mondo: se ha un web server attivato, inserendo il suo numero di IP nel browser otteniamo il contenuto web richiesto. Poiché è più facile ricordare e citare nomi come ilFiltro.it che numeri del tipo 88.44.100.43, esistono dei traduttori automatici che convertono il nome da noi scritto nel numero corrispondente al computer che contiene quanto cerchiamo.
Family filter Letteralmente "filtro familiare" generalmente tradotto come "filtro famiglia" o "controllo parentale", traduzione letterale di parental control. Si applica anche ai motori di ricerca che permettono di impostare una protezione, in modo da non far apparire nei risultati i contenuti che giudicano inadatti ai bambini.
Firewall Un computer o un programma che evita intromissioni nella rete dall'esterno, proteggendola da attacchi e rischi.
Instant Messaging Programmi per chat che permettono di sapere chi è collegato a Internet e quindi può rispondere alle richieste di dialogo.
ISP Internet Service Provider cioè fornitore di connettività a Internet, raggiungibile normalmente con un collegamento ADSL o in fibra ottica (più veloce).
Keylogger Programma nascosto, rilevabile solamente con specifici antikeylogger, che registra tutte le azioni compiute con la tastiera, memorizzando (e poi spedendo a chi l'ha installato) anche le password o altri dati riservati.
Malware Nome generico per indicare tutti i programmi che hanno finalità diverse da quelle desiderate dall'utente. Indica quindi i virus, cavalli di Troia, keylogger, ecc., elencati in questo glossario.
Navigazione differenziata Servizi di accesso ad Internet che circoscrivono o escludono l'accesso a determinati contenuti. In pratica, un ISP fornisce un sistema di filtro dei contenuti che può essere impostato per particolari utenti (i bambini).
P2P Si legge Peer-to-peer e si riferisce alla categoria di programmi che mettono in comunicazione diretta due computer, senza che ci sia un server centrale. A catena, i PC collegati in P2P formano delle reti potentissime e vastissime, attraverso le quali è frequente scaricare illegalmente (o, meno spesso, legalmente) musica, film, programmi. I pedofili ne fanno ampio uso. Sfuggono spesso ai sistemi di controllo parentale dei contenuti.
Parental control Letteralmente "controllo parentale", cioè sistema di verifica della navigazione su Internet per evitare contenuti negativi. E' quello che ogni genitore di buon senso fa con i propri figli.
Password Parola chiave segreta che serve a identificare un utente, insieme al suo username o logon name. È prudente non usare la stessa per più siti o servizi.
Phishing Messaggio di posta elettronica ingannevole che porta l'utente su una pagina fasulla, normalmente simile a quella della propria banca o servizio on-line, catturandone poi la password.
Provider Abbreviazione di Internet Service Provider o ISP

Proxy

Un computer che fa da intermediario tra i PC di una rete locale e Internet. Tutto il traffico passa attraverso il proxy che diventa un collo di bottiglia se è inefficiente, mentre può migliorare la navigazione se fa anche da cache. Può anche servire per obbligare tutta la rete a un servizio di filtraggio dei contenuti.

Router

Un apparato che collega una rete di computer a Internet o a un'altra rete, instradando correttamente il traffico verso la destinazione richiesta.
Sexting Invio di messaggi (SMS, WhatsApp e simili) a sfondo sessuale, sia a persone consenzienti che per scherzo oppure offesa.
Spam Posta non desiderata, pubblicitaria oppure portatrice di collegamenti a virus e altre trappole.
Spyware Un programma installato normalmente all'insaputa dell'utente, che invia a chi lo ha installato informazioni sulla navigazione, per poi inviare all'utente pubblicità o deviarne la navigazione verso alcuni siti, a scopo commerciale.
URL filtering Analisi e filtraggio in base a una lista di siti classificati in base al loro contenuto, a mano o automaticamente.
Virus Un programma nascosto che compie azioni, normalmente dannose, all'insaputa dell'utente.
Walled garden Vuol dire "giardino recintato". Significa navigare su un Internet limitata ad alcuni siti. In pratica tutto è proibito tranne quello che è esplicitamente permesso. La versione italiana proposta da ilFiltro.it è biblioteca di casa, dove ci sono solo i libri comprati o avuti in regalo, ma sempre verificati dai genitori.
Ultimo aggiornamento: 
2016-04-28