Facebook aggiorna la sua adesione a ICT Coalition for Children Online

2017-01-31

Facebook Ireland ha aggiornato a gennaio 2017 il suo rapporto sull'adozione dei principi di difesa dei bambini in rete, richiesti dalla ICT Coalition for Children Online. Questa coalizione, di ambito europeo, raduna attori importanti in rete, tra cui Google, TIM, Twitter e Vodafone: ha l'obiettivo di stabilire e richiedere il rispetto di alcune linee guida per la tutela della navigazione dei minori.

I principi sono:

  1. Contenuto
  2. Parental controls
  3. Come affrontare gli abusi
  4. Come affrontare l'abuso di minori o gli adescamenti
  5. Privacy e controllo dei contenuti degli utenti
  6. Educazione all'uso della rete

Facebook ha segnalato che adotta alcuni meccanismi di prevenzione, ma non ha implementato sistemi di safe searching, preferendo invece risorse informative per i genitori riguardanti privacy e rispetto delle regole, senza strumenti effettivi di blocco preventivo per i minori, partendo dal presupposto che sotto i 13 anni non è possibile avere un account Facebook, a meno di falsificare la data di nascita.

Tutti gli impegni presi dai membri della ICT Coalition sono disponibili in rete.

Fonte della notizia: