Biblioteca di casa: il metodo di navigazione web più sicuro per i bambini

Avere una "biblioteca di casa" (walled garden) significa navigare esclusivamente sui siti scelti secondo un criterio opportuno (in questo elenco c'è un esempio) adatto all'età dei navigatori su Internet. È un'impostazione pedagogica positiva: costruire la formazione dei propri figli o alunni, evitando di abbandonarli nel mare delle informazioni (e delle deformazioni). Non ha infatti molto senso dire a un bambino: "Va' a studiare la storia nella Biblioteca Nazionale". Gli si dà invece un libro adatto alla sua capacità di comprensione. Purtroppo su Internet spesso si lanciano i bambini a "cercare" senza limiti, senza insegnare loro a valutare l'affidabilità di quanto trova.

Windows 10

Non è ancora possibile impostare la "biblioteca di casa", attivando l'opzione "Visualizza solo i siti web nell'elenco dei siti consentiti" nel profilo creato nella configurazione Family come specificato da Microsoft in fondo alla pagina informativa.

È perciò necessario installare un programma aggiuntivo come Qustodio bloccando tutte le categorie e impostando a NO "Autorizza l'accesso ai siti web sconosciuti"; nella sezione "Impostazione siti web" aggiungere i siti desiderati con la scelta "Permetti".

Mac OS X

La gestione degli utenti permette di associarli ai "Controlli Parentali" tramite il quale si possono limitare le applicazioni che il bambino può eseguire, gli orari di navigazione, i siti su cui navigare. Segui le istruzioni per impostare questi controlli nella versione OS X Yosemite: nella sezione Web della finestra Controlli Parentali, scegli "Consenti l'accesso solo a questi siti web" aggiungendo e togliendo ciò che desideri per quel bambino.

Ultimo aggiornamento: 
2016-04-27