Che cosa c'è nei telefonini dei ragazzi italiani?

2019-10-21

Skuola.net ha intervistato 4.000 ragazzi tra 11 e 25 anni in tutta Italia chiedendo loro di mostrare i contenuti del telefonino personale. In un terzo dei casi ha verificato l'esistenza di materiale "discutibile": video porno, challenge pericolose e altro. L'iniziativa è nata sull'onda della scoperta della chat "The Shoah Party" nella quale i partecipanti si scambiavano inni all'ISIS e al nazismo, insulti razzisti, video porno e pedopornografici, contenuti violenti.

Il mezzo di scambio prevalente è nel 60% WhatsApp e nel 35% Instagram, sempre con chat collettive. Un terzo dei ragazzi partecipa a gruppi con sconosciuti. Solamente il 9% comunica esclusivamente con i familiari usando le chat.

Tra quelli che hanno specificato i contenuti dei loro telefonini, nel 65% si tratta di pornografia, 11% violenza, 8% fascismo e nazismo, 7% inviti a comportamenti pericolosi, 5% bullismo, 4% razzismo.

La motivazione principale, per oltre la metà dei ragazzi è il divertimento, mentre un quarto è interessato al tema.

Significativo il fatto che il 70% sa perfettamente di muoversi al confine della legalità.

Fonte della notizia: