L'intelligenza artificiale contro il bullismo

2019-02-11

Partendo dal dato del 59% degli adolescenti statunitensi che affermano di aver subito atti di bullismo in rete, la giornalista della BBC racconta dei tentativi di un ricercatore belga che utilizza tecniche di intelligenza artificiale per identificare su alcune reti sociali le affermazioni "aggressive". Non si tratta di individuare singole parole, ma di analizzare il contesto per capire se si tratta di cyberbullismo. 

Anche Instagram sta sperimentando sistemi di analisi delle foto, dei filmati e delle descrizioni, a questo riguardo.

Altri scienziati cercano di capire, dai testi pubblicati, se il loro autore ha intenzione di suicidarsi. I ricercatori della Carnegie Mellon University hanno elaborato una tecnica accurata al 91% in questi casi.

Fonte della notizia: