OpenDNS: test del 2014-07

Questa valutazione si applica solo parzialmente alle versioni successive al luglio 2014, ma fornisce indicazioni utili per la scelta

Voto globale: 
6,0 / 10
Sensibilità: 
32%
Destinatari: 
Azienda
Casa
Computer
Scuola
Smartphone
Costo: 
Gratuito per le funzioni fondamentali
categorie filtrate: 
57
gestisce fasce orarie: 
no
Lingua interfaccia: 
inglese
Lingue analizzate: 
potenzialmente tutte
Sistemi operativi supportati: 
Windows App
Windows
iOS (Apple)
Proprietario
Kindle
Linux
Mac OS X
Android
gestione profili: 
no
gestione log: 
Black & White lists: 
biblioteca di casa: 
no
blocco cache remota: 
no
blocco siti non classificati: 
no
controllo chat e simili: 
no
controllo Facebook: 
no
blocco filmati: 
no
blocco Skype: 
no
blocco P2P: 
no
blocco programmi: 
no
blocco App: 
no
Sistema operativo valutato: 
Windows 8.1
Versione valutata: 
-
Data test: 
Lug 2014
Commento: 

È una soluzione di URL filtering gratuita nelle funzioni essenziali e a pagamento per chi vuole gestire reti complesse con maggiore possibilità di configurazione. Ha il limite tipico dell'URL filtering che blocca i domini interi e non le singole pagine, per cui è inefficace sulle pagine negative di siti affidabili, come quelli di notizie, così come non ha effetto sulle immagini risultanti dai motori di ricerca. Nonostante queste limitazioni, è una soluzione che può essere adottata gratis a livello di rete casalinga, impostandolo sul router con un minimo sforzo di configurazione senza dover installare nulla sui singoli dispositivi. È tutto in inglese. Negli USA è molto usata dalle scuole. Protegge anche da malware e phishing.

Poiché agisce sul DNS, è indipendente dal sistema operativo, ma ha la limitazione che, poiché sui dispositivi che navigano su reti cellulari non si può cambiare DNS, OpenDNS è configurabile solamente per la navigazione WiFi.