Cyberbullismo: aumentano i casi sul web, le scuole sono in allerta, ma le famiglie minimizzano

2016-03-10

Il Censis ha pubblicato i risultati di un'indagine su cyberbullismo realizzata in collaborazione con la Polizia Postale. Oltre la metà dei dirigenti scolastici italiani intervistati (1.727) ha dovuto affrontare casi di bullismo digitale, il 10% di sexting e il 3% di adescamento online. Nel 51% dei casi si sono rivolti alle forze dell'ordine. Oltre l'80% dei dirigenti sostiene che i genitori hanno poca consapevolezza e tendono a sminuire il fenomeno. Il 90% dei dirigenti pensa invece che il fenomeno del cyberbullismo sia più grave del bullismo, perché più doloroso per chi ne subisce le conseguenze e più rapido e duraturo negli effetti negativi sulla reputazione personale. 

Nel 47% delle scuole il responsabile della sicurezza informatica è un insegnante, nel 34% un consulente esterno e nel 19% un operatore amministrativo.

Fonte della notizia: