Notizie pubblicate dal 2001 al 2005

  • 2005-09-07 (Reuters): Il Parlamento europeo ha proposto la creazione di un dominio web protetto per i bambini, definito dal suffisso ".kid". "La creazione di un nome di dominio .kid di secondo livello, come per i siti .com o .org, riservati ai contenuti per l'infanzia, consentirebbe di avere uno spazio Internet sicuro perché regolarmente controllato da un'autorità indipendente", ha detto la relatrice del testo, la deputata francese Marielle De Sarnez, del gruppo Eldr, davanti all'Europarlamento. Il Parlamento propone la redazione di un codice di condotta per i professionisti e gli utenti di Internet, l'attribuzione di un'etichetta di qualità a i fornitori di servizi o l'istituzione di una linea telefonica unica per denunciare le attività illegali o sospette sulla Rete. Gli eurodeputati propongono anche la messa a disposizione di un sistema di filtri al momento della sottoscrizione di un abbonamento Internet, o degli abbonamenti riservati ai bambini per i quali i filtri saranno garantiti direttamente dai provider. "Le ultime statistiche indicano che il tempo passato dai giovani su Internet è ormai superiore al tempo trascorso davanti alla tv", sottolinea De Sarnez. "Succede che l'autoregolamentazione non basta più e che la responsabilità dei provider è insufficiente", ha aggiunto la parlamentare europea. Il testo, che prevede tra l'altro negli allegati l'istituzione di un diritto di risposta su Internet, dovrà essere approvato dai governi prima di tornare al voto in seconda lettura al Parlamento europeo.
  • 2005-07-11 (ANSA)- Il Moige ha avviato una campagna itinerante per le scuole elementari consistente in un teatrino, un libricino a fumetti e un sito www.prevenzionepedofilia.it
    Sul sito, in particolare, si trova un "decalogo" di utili consigli e un numero verde (800.933.377) a disposizione di chiunque voglia consigli o informazioni.
  • 2005-06-28: Il portale www.tim.it della società leader nella telefonia mobile in Italia adotta le etichette ICRA.
  • 2005-06-21: Il Direttore dell'Associazione Centro ELIS ha tenuto a Napoli una lezione del corso di perfezionamento in Scienze della Formazione, organizzato dall'Università Suor Orsola Benincasa e dall'I.P.E., a novanta docenti di scuole elementari e medie, sul tema: Internet e adolescenti: vantaggi e inganni.
  • 2005-06-06: ICANN, l'organizzazione che definisce i "suffissi" di Internet ha deciso di introdurre il dominio .xxx dedicato ai siti pornografici.
  • 2005-05-31: (Reuters) - Un sistema di sicurezza di Optenet Italia verrà utilizzato come Internet Web Filter in oltre 450 scuole salesiane presenti sul territorio italiano, nell'ambito del progetto Internet e minori. E' quanto ha annunciato in una nota la società, dando notizia del recente accordo con Edulife, azienda che sviluppa tecnologie innovative applicabili alla didattica, grazie al quale verrà diffuso il sistema che assicura una navigazione libera e allo stesso tempo sicura.
  • 2005-05-19: Il prof. Michele Crudele relatore al Convegno Internet e bambini - un "Veliero" per la navigazione protetta a scuola.
  • 2005-05-18: MSN.it annuncia l’avvio di una collaborazione con Telefono Azzurro e Moige con l’obiettivo di contribuire a diffondere consapevolezza e informazione sul problema della sicurezza e della protezione dei più piccoli in Internet. MSN.it mette a disposizione la tecnologia di cui dispone per dare la massima visibilità alle due associazioni all’interno del suo motore di ricerca MSN Search, attraverso la presenza di specifiche “parole chiave” (da abuso a pedofilia, da scuola a famiglia).
  • 2005-04-12: Il prof. Michele Crudele è stato convocato dal Comitato Internet e Minori come rappresentante dell'ICRA per illustrare le tecnologie di etichettura dei siti finalizzate alla protezione dei minori.
  • 2005-03-28: Davide.it è stato attaccato pesantemente da pirati informatici, dopo il diniego di sbloccare alcuni siti perniciosi per i minori. Questo dimostra che chi lavora per la difesa dei minori disturba gli interessi economici di coloro che sfruttano l'immoralità a loro vantaggio.
  • 2005-02-16: Gli operatori di telefonia mobile - Tim, Tre, Vodafone, Wind - hanno firmato il 16 febbraio 2005 il Codice di condotta per l'offerta dei servizi a sovrapprezzo e la tutela dei minori.
  • 2005-02-08: Secondo Internet Safer Day. Il Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca ha sottolineato che "l'uso sicuro, o meglio 'consapevole', di Internet è un tema di grande rilevanza, da tempo oggetto di dibattito a livello nazionale, comunitario e internazionale. Un profilo particolare è rappresentato dalla tutela dei minori dai rischi della navigazione in Internet e dai contenuti che possono pregiudicare il loro benessere e l'evoluzione della loro personalità".
  • 2004-12-09: Il Ministero degli Interni ha cofinanziato un progetto di ampliamento dell'attività svolta da www.ilFiltro.it tramite l'Associazione Centro ELIS. Il sito è in evoluzione e pubblicherà prossimamente i risultati dei test di confronto dei diversi software di controllo parentale.
  • 13 Dicembre 2004: Il prof. Michele Crudele parla al Ministero delle Comunicazioni sul tema "Internet e minori, Internet e valori".
  • Settembre 2004: E’ stato firmato il protocollo d’intesa il Ministero delle Comunicazioni e la società Microsoft Italia per una cooperazione nell’area della sicurezza delle reti e dei sistemi informativi. Il progetto rappresenta un punto di partenza per la collaborazione tra il Ministero e l’industria del settore nell’area della sicurezza informatica. Reti telematiche più sicure, contrasto del crimine, protezione dei minori che navigano sul web, lotta allo sfruttamento della pornografia infantile, sono alcuni dei temi che vengono ripresi nell’accordo. Il testo completo. Spero che questo accordo migliori la situazione attuale decisamente negativa per quanto riguarda il portale MSN.it che è quasi sempre inadatto ai minori nonostante riporti l'etichetta ICRA al livello di "adatto a tutti".
  • Luglio 2004: iniziata la campagna di adesione al Codice di autoregolamentazione Internet e minori
  • (ANSA) - LONDRA, 20 LUG - British Telecom ha attivato un software che ha bloccato in tre settimane circa 200.000 tentativi di accesso a siti porno per pedofili. Ma la compagnia britannica non e' l'unica a fornire l'accesso al Web. E' per questo che il colosso telefonico del Regno Unito si e' dichiarato disponibile ad aiutare gli altri provider di Internet ad attivare servizi analoghi. Il sottosegretario al ministero degli Interni Paul Goggins si e' detto "profondamente scioccato" per i dati resi noti.
  • Radio24 de Il Sole 24 ore cita il portale ilFiltro.it nella trasmissione dell'11 maggio del programma 2024. Scarica tutta l'interessante trasmissione di 47 minuti (13,5 Mbytes MP3 e vai al minuto 31:40 quando cita ilFiltro.it
  • Per la prima volta, un tribunale federale americano ha condannato un uomo a 30 mesi di prigione ai sensi di una legge federale che punisce l'impiego d'indirizzi Internet ingannevoli per attirare i bambini su siti dai contenuti pornografici.
    John Zuccarini, originario di Filadelfia, è stato giudicato colpevole di avere volontariamente deformato marchi come Disneyland, Britney Spears e Teletubbies, per attirare i bambini. Zuccarini era stato fermato nel 2003 in un hotel di Hollywood, dopo anni di latitanza. I procuratori hanno spiegato che l'imputato ha ammesso di aver registrato nomi di siti popolari tra i bambini, storpiandoli perché i piccoli internauti sono più soggetti degli adulti a errori di sintassi nel comporre indirizzi Internet. Zuccarini guadagnava, secondo i procuratori, fino a un milione di dollari l'anno dai responsabili di siti pornografici. L'uomo era già stato accusato più volte in passato, da organizzazioni come Dow Jones o National Association of Professional Baseball Leagues, per avere utilizzato a loro insaputa i marchi delle società.
  • Da febbraio 2004 Davide.it e Optenet hanno iniziato uno scambio di tecnologie e know-how per potenziare entrambi i servizi.
  • ICRAplus è la nuova versione del filtro gratuito. La traduzione italiana è stata realizzata da ilFiltro.it
  • Il 19 novembre 2003 il Ministro delle Comunicazioni, il Ministro per l'innovazione e le tecnologie, e le associazioni AIIP, ANFOV, ASSOPROVIDER, FEDERCOMIN hanno firmato il Codice di autoregolamentazione "Internet e minori" che impone ai provider una serie di misure atte a tutelare la navigazione dei bambini e dei ragazzi, difendendoli da contenuti negativi e pericolosi. Il prof. Michele Crudele, autore di ilFiltro.it ha partecipato ai lavori di redazione del codice, frutto di quasi un anno di attività congiunta di specialisti e responsabili di associazioni impegnate nel settore. Ha collaborato in particolare alla stesura della sezione relativa ai sistemi di tutela dei minori per la navigazione.
  • Il sito ilFiltro.it inserito tra i consigliati dalle Biblioteche del Comune di Perugia nella sezione BiblioJunior/per i genitori.
  • Sul portale pubblico dell'Italia esiste una sezione destinata all'uso consapevole della rete che parla anche dei filtri.
  • Tiscali ha deciso di non ospitare pubblicità pornografica sul proprio portale, eliminando anche quella dei calendari. Tuttavia li ospita nella sezione spettacoli.
  • AOL, MSN e Yahoo hanno etichettato più del 90% dei loro siti affinché siano utilizzabili con il filtro ICRA. Purtroppo la versione italiana MSN.it ha etichettato solamente la prima pagina e dichiara di non avere nessun contenuto a sfondo sessuale, mentre spesso li ha, anche molto espliciti.
  • Wanadoo, il maggior fornitore di servizi Internet francese, ha scelto Optenet come filtro per i suoi utenti.