Norton Family: test del 2014-05

Voto globale: 
6,5 / 10
Sensibilità: 
39%
Destinatari: 
Casa
Computer
Smartphone
Costo: 
Gratuito per le funzioni fondamentali
categorie filtrate: 
47
gestisce fasce orarie: 
Lingua interfaccia: 
italiano
Lingue analizzate: 
non dichiarate
Sistemi operativi supportati: 
Windows
Mac OS X
gestione profili: 
sì, integrata con Windows
gestione log: 
sì, per 7 giorni
Black & White lists: 
biblioteca di casa: 
sì, bloccando tutte le categorie incluso "siti non classificati"
blocco cache remota: 
in parte
blocco siti non classificati: 
controllo chat e simili: 
controllo Facebook: 
blocco filmati: 
no
blocco Skype: 
no
blocco P2P: 
no
blocco programmi: 
no
blocco App: 
no
Sistema operativo valutato: 
Windows 8.1
Versione valutata: 
alla data del test
Data test: 
Mag 2014
Commento: 

Rispetto a versioni precedenti, è migliorato in efficacia e semplicità. È indipendente dagli altri softwareNorton di protezione. Si deve installare un programma su ogni computer o dispositivo mobile da controllare associando gli utenti locali a quelli remoti della configurazione Norton Online Family. Il bambino può richiedere lo sblocco di un determinato sito. È possibile impedire la trasmissione di dati personali come carta d'identità, e-mail e telefono, in modo da evitare che il bambino li comunichi a qualcuno.  Il blocco SafeSearch per i motori di ricerca agisce dopo l'apertura della pagina per cui le ricerche di immagini mostrano per un secondo le foto indesiderate. Non filtra con efficacia le lingue esotiche e non sembra analizzare al volo il contenuto ma basarsi su liste di siti categorizzati.

Esiste una App per iOS e per Android che permette al genitore di vedere i log e le richieste dei bambini. La versione Premium a 40 € all'anno aggiunge il monitoraggio degli SMS, delle App Android installate, dei video YouTube, i rapporti via mail ed estende i log a 90 giorni.